Il consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (CNEL), è un organo di consulenza delle camere e del governo.

È formato da 65 membri: esperti di economia, società e diritto, rappresentanti dei lavoratori autonomi e dipendenti, rappresentanti delle imprese e delle associazioni, comprese quelle per il volontariato.

Il CNEL esprime pareri (su richiesta delle camere, del governo o delle regioni) riguardo la discussione di una determinata legge. I suoi pareri non sono vincolanti, vale a dire non creano obblighi di alcun tipo.

Il CNEL ha iniziativa legislativa, quindi può proporre alle camere la creazione di una nuova legge, ma solo per questioni economiche e sociali.

In questo periodo si sta sentendo parlare di questo ente, oltre al voto del referendum, questo organo non è riuscito ad avere il suo spazio all’interno del parlamento e da parecchio tempo non viene considerato, poiché il parlamento agisce con iniziative autonome. Nella nuova riforma che verrà votata il 4 dicembre dai cittadini, se passa il SI, il CNEL verrà abolito.

 

Licenza Creative Commons

Annunci