L’OMC o Organizzazione Mondiale del Commercio (in inglese WTO – World Trade Organization) è un’istituzione internazionale nata nel 1995, ad oggi vi hanno aderito 164 stati i quali compongono il 98% delle contrattazioni commerciali di tutto il mondo.

L’OMC tramite la creazione di regole comuni agli stati che hanno aderito vuole assicurare che il commercio globale avvenga nel modo più fluido, prevedibile e libero possibile.

Per entrare a far parte di questa organizzazione gli stati devono firmare gli accordi, i quali li impegnano al rispetto reciproco, a impegni comuni da rispettare e in alcuni casi a doveri individuali che permettono negoziazioni libere e costruttive.

Che cosa fa l’OMC?

  • Protegge i consumatori e l’economia globale regolando le barriere commerciali (ad esempio l’eliminazione di dazi doganali)
  • È un luogo di incontro in cui gli stati membri discutono e decidono le regole che governano il commercio mondiale
  • Fa da mediatore in caso di discussioni tra stati
  • Aiuta i paesi in via di sviluppo a commerciare di più

L’OMC è di vitale importanza, essa garantisce rapporti pacifici tra stati su discussioni commerciali che senza una mediazione potrebbero sfociare in guerre doganali o addirittura in azioni militari. Inoltre, coopera con il Fondo Monetario Internazionale e la Banca mondiale per realizzare importanti e difficili obiettivi economici in tutto il mondo (ad esempio: aiutare gli stati in via di sviluppo, ridurre la povertà, prevenire le recessioni…)

La sede dell’OMC si trova a Ginevra, in Svizzera.

Luftaufnahme des Centre William Rappard, Hauptsitz der World Trade...
Centro William Rappard, Sede OMC

L’attuale direttore generale è il brasiliano Roberto Azevêdo.

Licenza Creative Commons

Annunci